Categories
Chiedi al veterinario Pronto soccorso e urgenze

Le piante tossiche per il cane.

I cani, non essendo erbivori, raramente vanno incontro ad avvelenamenti da piante d’appartamento/da giardino; può succedere, però, nei cuccioli nel momento in cui si ha eruzione dei denti o nei soggetti adulti con ansia da separazione.
In questi casi, sia il primo intervento del proprietario, che quello del veterinario, devono essere tempestivi.
Occorre riferire sia la specie vegetale, che le parti  e la quantità ingerita, per far sì che il veterinario possa intraprendere la terapia adeguata dopo consulenza con il Centro Antiveleni.

Categories
Chiedi al veterinario Le malattie

Rabbia: trattamento, prevenzione e Regolamento di Polizia Veterinaria.

Eziologia ed epidemiologia
La rabbia è una malattia infettiva di origine virale che colpisce tutti gli animali a sangue caldo, uomo compreso.
L’agente eziologico è un virus del genere Lyssavirus, della famiglia dei Rhabdoviridae, ordine Mononegaviridae.
Si parla di rabbia silvestre quando ci si riferisce alla diffusione della malattia in zone non abitate; in questo caso il serbatoio della malattia varia a seconda della Nazione (lupi in Iran, volpi in Russia/Canada/Europa, chirotteri ematofagi o “vampiri” in Sud America e Caraibi, manguste in sud Africa/Malesia/India, moffette in nord America, scoiattoli in Nigeria).
Si parla di rabbia urbana quando ci si riferisce alla malattia diffusa in aree abitate; in queste zone la trasmissione è dovuta a cani, gatti e bovini.