Categories
Dalla loro parte News

Spiagge romane aperte agli animali: vinto il ricorso al Tar!

cani-ammessi
Aperte agli animali (ovviamente anche ai cani) le spiagge libere di Roma. Tutto è iniziato quando il sindaco Ignazio Marino, Non riuscendo a gestire il decoro delle strade della Capitale, ha pensato bene di mantener pulite almeno le spiagge vietando l’accesso agli amici a 4 zampe, dal 1° maggio al 30 settembre. Come se fossero gli animali a lasciare lattine, bottiglie e piatti di plastica sulla sabbia… 

Categories
Dalla loro parte

Vietato comprare animali, per favorire le adozioni!

Le autorità di Los Angeles con una nuova ordinanza appena proposta sperano di permettere agli animali abbandonati nei rifugi sovraffollati della città di evitare la condanna a morte. Il Consiglio comunale della città californiana di questo mese prenderà in considerazione il divieto di vendita per tre anni di cani, gatti e conigli in negozi di animali. L’idea è di guidare i futuri proprietari di animali domestici verso i sovraffollati rifugi per animali abbandonati. L’obiettivo? Ridurre il numero di cani e gatti sottoposti all’eutanasia, in conseguenza, appunto, del sovraffollamento.

Categories
Dalla loro parte No alla vivisezione

La lotta continua con il “NO Harlan Group”.

Si è recentemente costituito a Udine il NO Harlan Group, composto da volontari appartenenti ad alcune associazioni animaliste del territorio friulano.

L’obiettivo prioritario del gruppo è quello di condurre una serie di azioni d’informazione e protesta riguardanti il tema della sperimentazione animale e la sede di Harlan, situata ad Azzida (Comune di S. Pietro al Natisone), in provincia di Udine (una delle tre sedi presenti in Italia).

Harlan Laboratories Inc. è uno dei principali fornitori mondiali di animali allevati per essere venduti o direttamente utilizzati allo scopo di effettuare l’“animal testing”, o sperimentazione animale, vale a dire la sperimentazione medico-scientifica su cavie animali, anche detta vivisezione Hell Boy.

Categories
Dalla loro parte No alla vivisezione

[Green Hill] Meticcio è meglio.

foto da webLa vicenda di Green Hill ha scaldato molti animi, ma anche suscitato alcune polemiche inerenti al fatto che tantissimi cani soffrono rinchiusi nei canili, e le condizioni in cui vivono sono tutt’altro che rosee (poi spero ci sia sempre qualche eccezione), ma le loro esistenze non muovono gli animi alla stregua dei pelosetti di Green Hill.

Come mai?

Categories
Dalla loro parte News No alla vivisezione

Green Hill: revocato il sequestro della struttura – comunicato ufficiale Corpo Forestale.

Roma, 3 agosto 2012 – Il Tribunale di Brescia – Sezione del Riesame ha confermato il sequestro probatorio dei cani di razza beagle eseguito dal Corpo forestale dello Stato presso l’azienda “Green Hill” di Montichiari.
Il Tribunale ha al contempo revocato il sequestro della struttura.