Dalla loro parteNews

Salvati cani in Giappone.

Una trentina di Pastori delle Shetland sono stati salvati da un gruppo di volontari in una città giapponese abbandonata, vicino alla centrale nucleare distrutta a causa del recentissimo terremoto.

Etsumi Ogino, che lavora come volontaria in un rifugio per animali alla periferia di Tokyo, ha visto la foto dei cani sull’Asahi Shimbun newspaper e ha chiamato immediatamente la redazione del giornale.

“Mi sono sentita male quando ho capito che quei poveri animali erano stati abbandonati al loro destino e ho deciso che bisognava fare assolutamente qualcosa” ha dichiarato la donna al quotidiano.

Ogino ha cominciato a fare delle ricerche e ha scoperto che la fotografia era stata scattata a Minami Soma, una città evacuata per il rischio di radiazioni.

Altri volontari, insieme a un gruppo di animalisti chiamato Sheltie Rescue, hanno appreso che i cani appartengono a un allevatore che si  trovava in un rifugio per sfollati.

Sette persone, compresa Ogino, sono partite da Tokyo per Minami Soma, decise a salvare i cani. Arrivate nella cittadina hanno trovato altri volontari che erano già sul posto per lo stesso motivo, alcuni avevano l’equipaggiamento anti-radiazioni, altri indossavano soltanto impermeabili di plastica.

Il team di salvatori ha trovato i cani raggruppati attorno alla stazione, vicino alla casa dell’allevatore, che aveva lasciato per loro acqua e cibo.

Erano impauriti e alcuni sono fuggiti ma tutti gli altri, 20, si sono lasciati avvicinare e in breve tempo sono stati caricati sulle automobili e condotti a Tokyo.

Dieci sono stati portati in una clinica veterinaria, i restanti in abitazioni provvisorie.

“Sei cani sono scappati via, erano troppo spaventati, ma il gruppo ha deciso di tornare a Minami Soma. Li troveremo e salveremo anche loro” ha aggiunto Ogino.

Fonte: larrestodelcarlino.myblog.it

Vuoi dare il tuo contributo? Vota questo blog!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.