Archivio tag: socializzazione

Toxoplasmosi e allarmismo ingiustificato.

Cosa è la toxoplasmosi?

La toxoplasmosi è una zoonosi parassitaria abbastanza comune, che decorre quasi sempre in forma asintomatica ma che talvolta, soprattutto nell’uomo, può assumere un carattere di particolare gravità.

L’agente patogeno è un protozoo denominato Toxoplasma gondii.

Sono recettivi al parassita molti animali a sangue caldo, il gatto funge sia da ospite intermedio che da ospite definitivo, perchè il parassita si riproduce a livello intestinale.
Nell’uomo invece, in tutti i mammiferi domestici e volatili, il protozoo si riproduce in forma asessuata a livello extraintestinale, pertanto non eliminano il parassita nell’ambiente.
Il parassita si può ritrovare negli animali infetti in forma proliferativa (tachizoiti) nei tessuti; in forma similcistica (pseudocisti); di cisti terminali; di oocisti nell’intestino e nelle feci degli ospiti definitivi. Quindi nell’uomo, nei mammiferi e nei felidi possiamo ritrovare il parassita incistato nelle masse muscolari o in diversi organi mentre nei felidi anche durante la fase acuta di malattia sotto forma di oocisti nelle feci. Aspetto molto importante è che le oocisti per diventare infettanti in ambiente esterno richiedono un tempo di maturazione di 2-3 gg. a 24°C.
Pertanto il gatto ospite definitivo se manifesta la fase acuta di malattia può eliminare nell’ambiente con le feci le oocisti che risulatano infettanti solo dopo 48 ore.

Come si contrae?
Alcuni medici e ginecologi consigliano di disfarsi del proprio animale o di non aver contatti.

È SBAGLIATO!

Continua a leggere

[Gatto][Lo sapevi che?] Socializzazione del gattino.

Durante il momento della socializzazione il gattino impara a interagire in un contesto sociale con altri gatti, con l’uomo e con altre specie domestiche (cane incluso). Questo periodo si manifesta tra la seconda e la settima settimana di vita del cucciolo.

I tempi dello sviluppo sono flessibili, quindi è possibile migliorare ulteriormente il processo di socializzazione anche in seguito, fino a due o tre mesi d’età, anche se è dimostrato che la risposta è più rapida durante il periodo di socializzazione primario.

I gattini che hanno avuto un solido rapporto di interazione con l’uomo fin dall’inizio si adatteranno più rapidamente alla vita domestica e saranno meno predisposti a sviluppare problemi comportamentali come la paura, l’ansia e l’aggressività verso le persone.

Continua a leggere