Archivio tag: aidaa

Contro la vivisezione: il 12 marzo, lo sciopero del farmaco.

Aidaa propone anche l’introduzione obbligatoria, nei foglietti illustrativi dei farmaci, del tipo e della quantità di esperimenti effettuati sugli animali

ROMA - L’obiettivo dichiarato è quello di ridurre di almeno il 20% l’acquisto dei farmaci per protestare contro la vivisezione e la sperimentazione animale sui farmaci, cosa che sarà purtroppo ancora possibile in Italia anche con la nuova legge sulla vivisezione in discussione in Parlamento. Per questo motivo Aidaa ed il coordinamento degli obiettori di coscienza contro la vivisezione promuovono per lunedì 12  marzo 2012 la prima giornata di “Sciopero del Farmaco”. L’invito è rivolto a tutti gli italiani ed in particolare agli amanti degli animali a disertare per quella giornata le farmacie come segno di protesta contro la sperimentazione animale.

Continua a leggere

Diminuiscono gli animali morti e scappati per i botti

ROMA – È meno grave dello scorso anno il primo bilancio relativo agli animali morti e scappati per colpa dei botti di questo Capodanno, secondo le prime segnalazioni raccolte dall’Aidaa. Fino a questa mattina al telefono e all’indirizzo e-mail dell’associazione animalista erano arrivate segnalazioni di 24 cani uccisi dai botti e circa 350 fuggiti; circa 70, invece i gatti morti e più di 250 fuggiti. Secondo l’Aidaa, sarà comunque possibile fare un quadro completo della situazione nel pomeriggio quando arriveranno le segnalazioni anche da diverse realtà dove le ordinanze anti botti erano attive, ma soprattutto le segnalazioni dei volontari dell’associazione relative agli animali randagi specialmente nelle regioni del sud. Lo scorso anno il bilancio finale stilato dall’Aidaa registrava circa 500 gatti ed altrettanti cani morti oltre a circa 4.000 altri animali morti, tra domestici e non. Erano state circa 1400 le segnalazioni di animali fuggiti e poi ritrovati nei giorni successivi alle feste di Capodanno. Le zone da cui sono arrivate le segnalazioni di gatti e cani morti e fuggiti – conclude la nota dell’Aidaa – sono la Campania, Lazio, Lombardia, Puglia, Sicilia e Toscana e, comunque, nella maggior parte dei casi, da località dove non c’erano ordinanze anti botti, nonchè da Milano, dove in periferia, specialmente nella zona di Baggio, del Giambellino ed in via Padova, l’ordinanza è stata fortemente disattesa.

Fonte: ansa.it


© RIPRODUZIONE INTEGRALE O PARZIALE VIETATA SENZA LINK ALLA FONTE: http://www.vegamami.it/

[Discussione] Il 33% degli italiani favorevole ad abbattere i cani randagi. E tu?

Da Aidaa riceviamo e pubblichiamo:
Quanto meno clamoroso uno dei risultati che emergono dal sondaggio realizzato dal centro studi di AIDAA su un campione di 1064 italiani in relazione ai metodi di controllo del randagismo canino. Il 33% si dice favorevole ad abbattere o uccidere con l’eutanasia i cani randagi presenti nei canili, di questi il 13,8% precisa comunque di essere favorevole alla morte dei cani per eutanasia solo in caso di assoluta necessità. Il 63,8% degli italiani invece sono assolutamente contrari a qualsiasi forma di abbattimento dei cani come sistema del controllo del randagismo. Il sondaggio che si è svolto nel mese di luglio su un campione adulto di 1064 italiani scelti a caso secondo il sistema delle interviste telefoniche si è suddiviso in tre distinte domande. Continua a leggere

AIDAA – Nasce il movimento per la vita degli animali.

Da Aidaa riceviamo e pubblichiamo:
Nasce il movimento per la vita degli animali. Il Movimento – voluto dai vertici di AIDAA – avrà lo scopo di promuovere la cultura del diritto alla vita degli animali in Italia ed in Europa a partire dalla battaglia avviata dall’associazione animalista a livello europeo per chiedere la fine della pena di morte per i cani ed i gatti nei paesi della Comunità Europea e l’introduzione dell’obbligo della sterilizzazione come unico metodo di controllo del randagismo felino e canino in Europa.
Ovviamente non solo cani e gatti, ma anche superamento della vivisezione e della sperimentazione animale come pratica di ricerca e nuove regole per le
macellazioni ed ovviamente abolizione della caccia in tutta Europa questi sono i punti cardine del movimento che nasce per portare in Europa la cultura della vita e dei diritti degli animali a partire dal riconoscimento del fatto che gli animali sono esseri senzienti e non degli oggetti e come tali portatori di diritto.
Continua a leggere

AIDAA: abbandoni in diminuzione rispetto il 2010!

(ASCA) – Roma, 22 ago – ”Prosegue il trend positivo della diminuzione degli abbandoni e degli avvistamenti di cani vaganti su strade ed autostrade italiane”. Lo evidenzia l’Aidaa, associazione italiana difesa animali e ambiente, spiegando che ”nel periodo compreso tra il 23 luglio ed il 22 agosto (ore 12.30) sono arrivate alla centrale operativa di Io l’ho visto 1947 segnalazioni di cani abbandonati su strade ed autostrade italiane (1340 per autostrade) rispetto alle 2451 dello stesso periodo del 201 con una diminuzione del 20,6%’‘.

Continua a leggere