Musica e parole da ascoltare. Intervista a Radioveg.it

unnamed

Vi è mai capitato di stare seduti davanti al computer ore e ore a lavorare, chiusi in una stanza o in ufficio senza nessuno che vi facesse compagnia eccetto il rumore dei tasti digitati, e disperati dal quel finto silenzio  accendere una radio web per ascoltare un po’ di buona musica e perché no, anche due chiacchiere dello speaker?

A me è capitato, e per caso ho scoperto felicemente una veg radio web in streaming 24 H su 24, Radioveg.it,  che oltre ad essere una radio è anche un portale di approfondimento.

Vi garantisco che da allora, per me lavorare è diventato più piacevole e soprattutto ho chi mi fa compagnia, donandomi serenità e tantissime notizie sul mondo vegano.

Ho voluto allora, fare qualche domanda a Grazia Cominato, redattrice e coordinatrice dei programmi informativi, chiedendole di raccontarci la storia di Radioveg.it.

 

Grazia Cominato
Grazia Cominato

Come nasce l’idea di Radioveg.it?

Come spesso succede, l’idea è nata,  per caso. Circa due anni fa, durante una cena tra amici si parlava di come le notizie e le informazioni sulla filosofia di vita veg in difesa degli animali, veicolate dai media istituzionali fossero poche e confuse, ora sono molte di più, ma ancora più confuse e fuorvianti. Subito la cena si è trasformata nella prima riunione di lavoro, presenti, oltre a me, , ora redattrice di RadioVeg.it, amici di vecchia data che, oltre ad essere veg, sono anche professionisti della comunicazione, esperti di radio con competenze tecniche e ottime conoscenze della rete e dei suoi strumenti. Domandandosi quale contributo si sarebbe potuto dare per contrastare la disinformazione dilagante, è stata immediata l’idea, condivisa con entusiasmo da tutti, di progettare una web radio. A favore di questa idea era anche il fatto che  sarebbe stata la prima web radio vegana in lingua italiana perché, pur esistendo programmi specifici inseriti in palinsesti generalisti di alcune radio nazionali, non esistevano e tuttora non esistono radio con i nostri contenuti né sul web, né tanto meno in FM.

monica e stefaniaChe genere di musica si ascolta sulla vostra radio?

Abbiamo scelto di essere una radio ad alto impatto energetico, perché chi non mangia animali ha energia da vendere. La nostra colonna sonora propone grandi successi italiani e internazionali, le novità ed escursioni negli anni 80, 90 e 2000 pescando ad arte  molte “chicche” nell’ archivio della memoria. Abbiamo chiamato il nostro flusso musicale Web Energy perché ben rappresenta il ritmo che sentiamo, e che possa assomigliarci di più.
Ogni giorno, tra le 12 e le 13, e tra le 19 e le 20, cambiamo sound, proponendo il meglio della musica soft, d’autore e d’atmosfera.

speakerOltre ad ascoltare musica, le vostre voci ci parlano di tantissimi argomenti riguardanti il mondo veg, quali sono le tematiche che accompagnano gli ascoltatori di questa web radio, che d’altronde è anche un interessantissimo portale da leggere?

Oltre ad affrontare tematiche relative agli animali, all’ambiente, alla sostenibilità, al cibo, alla buona frutta e verdura, RadioVeg.it è nata per approfondire la conoscenza del mondo veg italiano, promuoviamo quindi le feste e gli eventi veg e diamo voce alle associazioni, agli animalisti,  agli chef Veg, ai nutrizionisti, ai gruppi antispecisti, ma soprattutto, alle mille storie veg di persone “normali” che hanno scelto questa filosofia di vita. Sono voci che ci arrivano ogni giorno da ogni angolo d’Italia. Essendo RadioVeg.it una web radio, quindi fruibile in ogni parte del mondo, non sono rare le occasioni in cui raccogliamo testimonianze veg anche dall’estero.

Ringrazio Radioveg.it e Grazia, per le preziose parole che ci regalano ogni giorno.

E sottolineo che Radioveg.it è la voce di chi non ha voce.

Un augurio speciale dai lettori di Vegamami.

Per seguire e ascoltare Radioveg.it

http://www.radioveg.it


© RIPRODUZIONE INTEGRALE O PARZIALE VIETATA SENZA LINK ALLA FONTE: http://www.vegamami.it/

Ti piace il blog? Seguici! ;-)

antonella tomassini

antonella tomassini

sono vegan e son contenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.