Tortino di quinoa alla rughetta.

La quinoa, anche se dall’aspetto dei suoi chicchi può sembrare un cereale, è una pianta erbacea che ha origine in Sud America. È nota per essere ricca di potassio, fosforo e calcio. Contiene inoltre, notevoli proteine, utili per il nostro organismo.

Ho iniziato ad usare regolarmente nel mio menù questo ingrediente, perché è ottimo in qualsiasi minestra, salsa, primo, contorno e dolce. Vi propongo questa ricetta molto semplice, se volete preparare uno sfizioso e veloce antipasto, o se volete improvvisare un allettante aperitivo prima di cena, accompagnato da friselline mignon al pomodoro e un bel bicchiere di vino bianco veg.

Difficoltà:°

Ingredienti:

  • 250 g di quinoa
  • 3 o 4 noci
  • Un mazzetto di rughetta
  • 1 peperone giallo
  • 1 peperone rosso
  • Mezza cipolla di Tropea
  • Sale, pepe,olio

Preparazione

Lessiamo per una ventina di minuti la quinoa in acqua salata, nel frattempo facciamo a pezzetti i peperoni, tagliuzziamo la cipolla mettendola a soffriggere in una padella, aggiungendo i peperoni, le noci sgusciate e il pepe. Quando la quinoa è pronta la scoliamo bene e l’aggiungiamo in padella, saltandola per qualche minuto, mescoliamo insieme alla rughetta, che si appassirà leggermente.

Facciamo freddare un po’ e poniamo in una formina monodose o in una tazzina da caffè un po’ di quinoa: giriamo la formina con cura adagiandola su un piatto, ricoperto di rughetta fresca. Serviamo caldo o freddo. Ottimo come antipasto, ma è ideale anche come primo piatto. Se la quinoa vi avanza, il giorno dopo si possono preparare deliziose polpette rustiche aggiungendo un po’ di pangrattato e un po’di semi di lino, lasciati ammollo in un bicchiere di acqua per qualche ora (è un ottimo amalgamante).

Fotogallery del piatto:


© RIPRODUZIONE INTEGRALE O PARZIALE VIETATA SENZA LINK ALLA FONTE: http://www.vegamami.it/

Ti piace il blog? Seguici! ;-)

antonella tomassini

antonella tomassini

sono vegan e son contenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.