Manifesto: “La coscienza degli animali”.

“La coscienza degli animali”

Il rispetto per la Vita è una delle grandi conquiste dell’uomo, è un segno di civiltà.

E la Vita non è solo la “nostra” Vita, ma anche quella di tutto ciò che ci circonda.

Chi rispetta la Vita deve rispettarne ogni forma.

Chi è crudele con gli animali lo è anche con gli esseri umani.

Gli animali hanno un elevato livello di consapevolezza, coscienza, sensibilità e molti di loro hanno la capacità di sviluppare sentimenti.

Il primo diritto degli animali è il diritto alla vita.

Infliggere loro sofferenze per crudeltà, o peggio per divertimento, è un atto di violenza e un segno di arretratezza morale che non fa parte del mondo civile.

Per questo è necessario porre un freno al massacro degli animali nella stagione venatoria, fino alla totale abolizione della caccia. Non è degno di un Paese civile uccidere per sport, spesso con metodi crudeli, esseri viventi ignari e indifesi.

Per questo va eliminata la inumana detenzione di animali nei circhi e negli zoo.

Per questo va drasticamente vietata l’importazione di animali esotici da altri Paesi e continenti.

Per questo va regolamentato il barbaro trasporto di animali da macello in condizioni vergognose, senza cibo e acqua per giorni, ammassati in spazi invivibili. Anche agli animali presenti negli allevamenti occorre garantire un ambiente sano e che consenta libertà di movimento.

Per questo deve essere sempre vietato il feroce sgozzamento degli animali da macello senza stordimento e la conseguente agonia per dissanguamento.

Per questo va vietata e penalizzata la vivisezione, che è priva di reale validità scientifica.

Va inoltre punito l’abbandono degli animali domestici e la loro detenzione in condizioni degradanti e va promossa un’azione di sensibilizzazione contro l’uccisione di animali per ricavarne capi di abbigliamento, come le pellicce.

Gli animali nascono uguali davanti alla Vita e per questo hanno il diritto di essere rispettati.

Rispettando gli animali rispettiamo noi stessi, la natura di cui facciamo parte e, soprattutto, rispettiamo il valore della Vita.

Fonte

Ti piace il blog? Seguici! ;-)

LadyCat

LadyCat

Amministratrice di VegAmami! Vegetariana dal 2002, volontaria in canili e CRAS per tanti anni, mamma, moglie, maestra, innamorata degli animali selvatici e della vita di campagna.

Un commento su “Manifesto: “La coscienza degli animali”.

  • 17 settembre 2012 alle 14:08
    Permalink

    Io ho già sottoscritto il manifesto e do’ ragione a tutti quelli che sostengono
    Gli animali. Dal tronde anche essi sono esseri viventi con la loro vita e i loro
    Cuccioli. Fate conto di essere un animale e che un bracconiere vi sparasse voi sareste contenti? A volte bisogna pensare a quello che si fa specialmente se si parla della vita degli animali. Io non riuscirei mai ad immaginare un mondo senza animali, SAREBBE TERRIBILE! La caccia e’ nata per sfamare l’uomo che ingordo pensa più a se stesso al posto che pensare come sarebbe se provasse a mangiare verdure e cose simili. Se insieme provassimo a ragionare in questo modo e di avere un po’ più di amore nel confronto di questi poveri animali innocenti potremmo per sempre dire addio a questo passatempo senza pietà. Alcune persone ritengono questo bruttisssimo sport un vero divertimento.come si può essere così senza scrupoli.

    RispondiRispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.