È il momento di dire BASTA alle ASL inadempienti. Firma la petizione di FIDA.

Ogni volta che ci indigniamo di fronte alle foto raccapriccianti che ci mostrano lo stato degli animali nei canili/rifugi italiani, dobbiamo sempre ricordarci che quelle immagini non le vedremmo mai SE SOLO chi è per legge preposto al controllo di quelle strutture si comportasse conformemente ai propri doveri di ufficio. Doveri per i quali, peraltro, percepisce notevoli stipendi superiori di gran lunga a quelli di qualsiasi altro impiegato pubblico.

Di chi parliamo?
Come diceva una canzone…

… “Solo tre parole”: ASL SERVIZI VETERINARI

Gestori privati o i comuni che gestiscono in proprio sono la PUNTA DELL’ICEBERG, ma il RESPONSABILE va individuato alla base, perché è da lì che si consente e si permette che tutto questo accada nell’omissione, nell’indifferenza e nel totale  menefreghismo!
Se vogliamo veramente che le cose cambino dobbiamo cambiare noi e iniziare a valutare un MODO DIVERSO col quale poter far rispettare doveri e leggi!

Incominciamo a PARLARE senza PAURA?
Incominciamo a FARE e non più a SUBIRE?

Feder F.I.D.A. è pronta ad accogliere le vostre testimonianze ad accompagnarvi in un percorso legale e legittimo per voi, doveroso nei confronti degli animali e in memoria di quanti non ci sono più, ma che chiedono giustizia per quelli rimasti!

Ora a voi la scelta… ma ricordatevi che la vostra paura è pari alla loro omertà!

FIRMA LA PETIZIONE CONTRO LE ASL INADEMPIENTI.

“Iniziamo da Olbia”: incominciamo dall’ultima inadempienza ASL intesa in senso cronologico, ma anche come “ultima beffa” ai danni di cittadini corretti!
Le inadempienze vanno tutte denunciate e fatte conoscere alle Istituzioni che ancora fanno finta di niente perché non gli conviene aprire gli occhi!

Le ASL veterinarie non sono le più coperte ma sicuramente quelle che, più delle altre, si muovono indisturbate perché a nessuno importa se un cane viene ucciso da “mister tanax”, il veterinario che a Fasano (Puglia) iniettò la sostanza letale a un randagio lasciando poi  il suo corpo sul ciglio della strada per 12 ore!
A nessuno interessa di sapere se quella veterinaria ASL in Toscana stesse procedendo legalmente quando aveva decretato la morte per eutanasia di un maremmano, dalla stessa dichiarato mordace, che è stato poi messo in salvo e che oggi vive in totale tranquillità lontano dalla sua aspirante assassina!
E che dire di quelle ASL che permettono che in Calabria ci siano canili-lager da 1.900 cani? Di quelle che sterilizzano le femmine nei canili usando il metodo delle “fascette”, che non elimina loro il calore ma solo la fecondità, motivo per il quale i maschi si continuano a sbranare per la “femmina”… come natura vuole!
Oppure possiamo parlare delle ASL che, conniventi con i gestori dei canili, non sterilizzano affatto perché, se lo facessero, tra almeno 10 anni  quei canili sarebbero svuotati almeno del 50% dei cani presenti oggi e i gestori, domani, avrebbero meno soldi in tasca!

Possiamo continuare per ore ed ore, ma finché continueremo SOLO A PARLARNE loro continueranno indisturbate a fare il bello ed il brutto tempo e noi a indignarci.
Essere indignati significa anche VOLER porre fine a questo STRAPOTERE e, per fare questo, non bisogna solo essere in tanti, bisogna essere determinati nel volere che le cose cambino.
Firmare questa petizione significa iniziare INSIEME il cammino del CAMBIAMENTO per far crollare il muro della paura e dell’omertà che genera solo sofferenza!
Non credo ci sia altro da aggiungere se non il vostro consenso che, attraverso una firma, racchiuderebbe civiltà, rispetto delle leggi, dignità a ogni essere vivente e ribellione contro una delle LOBBY più sottovalutate, ma più deleterie!

Il Presidente
Loredana Pronio

Fonte: federfida.org

Vuoi dare il tuo contributo? Vota questo blog!

Ti piace il blog? Votaci, ci aiuterai! ;-)

LadyCat

LadyCat

Amministratrice di VegAmami!                                                                                                                                                                             "(Veg)Amami, io amerò te. L'amore che dai torna indietro." Silvia

Tutti gli articoli - SitoWeb

Seguimi :)
TwitterFacebook

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>