Ha un attacco epilettico, la gatta gli salva la vita.

LONDRA – Dopo un attacco epilettico che gli ha quasi tolto la vita, Nathan Cooper è stato salvato dalla sua gatta Lilly. La micetta è infatti in grado di capire quando ci sarà un attacco e far in modo di avvertire i genitori del 19enne. “É una gatta molto tranquilla – racconta la madre Tracy – ma quando Nathan sta per avere un attacco inizia a correre su e giù per le scale e a miagolare con tutta la sua forza. Lilly riesce a prevenire gli attacchi”. Il gatto, che ha 14 mesi, vive dalla famiglia Cooper da un anno e la donna è convinta che più di una volta abbia salvato la vita di suo figlio. “Dopo un attacco forte, Nathan ha smesso di respirare e Lilly era visibilmente agitata, ha iniziato a leccare la bocca di mio figlio e lui in qualche modo ha ripreso a respirare”. Il personale dell’ospedale ha poi spiegato alla signora Cooper che può capitare che gli animali riescano a percepire le crisi epilettiche in arrivo. Alcuni esperti sostengono infatti che l’olfatto che cani e gatti possiedono, li aiuti a individuare in anticipo cambiamenti chimici impercettibili dall’essere umano.

Fonte

Vuoi dare il tuo contributo? Vota questo blog!

Ti piace il blog? Seguici! ;-)

LadyCat

LadyCat

Amministratrice di VegAmami! Vegetariana dal 2002, volontaria in canili e CRAS per tanti anni, mamma, moglie, maestra, innamorata degli animali selvatici e della vita di campagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.