Sulle Cronache del bosco delle ghiande

Potranno apparire favole le cronache del bosco delle ghiande, è vero lo sono.

Ma sono altresì storie vere, mai edulcorate nel loro contenuto, reali come il sole che scalda i campi di papaveri e il trillo della sveglia che ci chiama per andare a lavoro.

Racconti di amore, puro e sconfinato tra umano e animale.

Ho incontrato tantissime persone, con loro ho parlato, riso e a volte mi sono commossa nell’ascoltare le loro esperienze.

Mondi fatti di mille fili colorati, profumi speziati che riempiono il cuore.

Gli animali protagonisti delle “Cronache” provengono da adozioni segute legalmente e umanamente; non solo da professionisti come veterinari, biologi e assistenti zoofili ma anche da veri amanti degli animali, che si sono sempre prodigati affinchè la vita dei piccoli batuffoli di qualsiasi razza, taglia o natura di cui si occupano indistintamente siano trattati con rispetto della loro felicità e della loro natura, diversa a seconda, logicamente, della specie (un uccellino non può essere trattato come una tartarughina).

A volte si sentono racconti tristi, e storie di anime spezzate.

Ma come questa rubrica racconta, esistono centinaia di meravigliose storie, anzi favole, letteralmente, che riempiono il cuore, danno fiducia nell’uomo e raccontano di quegli angeli di cui Amami! si occupa con dedizione e consapevolezza.

Nel rispetto del valore svolto da questo blog, ecco che dunque questo spazio vuole dare colore alla vita reale con un pizzico di cannella,  battiti d’ala e scodnzolii di codine, non riportando razze o specie per sottolinearne, laddove fosse pensabile, una loro peculiare collocazione, ma al contrario, per far conoscere storie, musetti ed espressioni che probabilmente non sarebbero conosciuti. Io stessa non conoscevo molte razze di bestioline che pure hanno danno moltissimo e valgono altrettanto di chi non è nato con un pedigree chilometrico.

Ciò che importa, non è dunque l’appartenenza ad una razza o specie, ma la storia, il contenuto: magico, fiabesco, aurorale.

Grazie a Silvia.


© RIPRODUZIONE INTEGRALE O PARZIALE VIETATA SENZA LINK ALLA FONTE: http://www.vegamami.it/

Amami! è in finale come “miglior blog a sfondo sociale”! Vuoi dare il tuo contributo? Votalo!

Ti piace il blog? Seguici! ;-)

Marzia Fabiana Vico

Mi chiamo Marzia Fabiana Vico e sono una scrittrice ed illustratrice free lance. Vegana, assolutamente. Laureata in Psicologia nel 2007 presso l'Università degli Studi di Pavia, ho incontrato la magia nei miei viaggi, la terra ha un sapere mai detto che basta cogliere in un frammento per essere svelato...Vivo nella terra di mezzo con saltuari passaggi in quel di Pavia. Ho pubblicato con Perrone editore opere in raccolta: La Gola (2009), La Lussuria (2009), Tramonti di ruggine (2010). Con Poesiaèrivoluzione opere in raccolte: La Maschera (2011), La Libertà (2011). In arrivo nuove pubblicazioni... Quando non scrivo mi occupo di incantesimi, pozioni e incontri con creature di altre dimensioni...

Un commento su “Sulle Cronache del bosco delle ghiande

  • LadyCat
    9 Settembre 2011 alle 18:20
    Permalink

    Grazie a te, Marzia 😉
    Il tuo tocco arricchisce il blog e lo rende ancora più unico nel suo genere. Spero vorrai continuare a collaborare con noi a lungo!

    RispondiRispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.