Pet food: Monge, la nostra esperienza.

mongeQualche settimana fa ci è capitato di trovare un filo di plastica blu in una scatoletta di cibo per cani. Preoccupati, abbiamo scritto alla ditta produttrice del cibo in questione, la Monge.

Fortunatamente, abbiamo ricevuto – nel giro di 24 ore – una premurosa risposta, in cui ci proponevano di ritirare tramite un loro agente il prodotto e il corpo estraneo rinvenuto, per capirne la natura e la provenienza.

Abbiamo ritenuto più semplice spedire alla loro sede il ritrovamento. Dopo qualche giorno ci è stata inviata una spiegazione. Trattavasi di un derivato della rottura accidentale di un piccolo pezzetto dei nastri di trasporto utilizzati in produzione, si suppone quindi fosse un difetto limitato e piuttosto circoscritto.

Ci è stato anche comunicato che la Monge ha adottato su tutte le linee produttive delle procedure di lavoro e scelta dei materiali utilizzati (es. attrezzature e impianti) atti a limitare l’insorgenza di tali difetti. Ad oggi non esistono strumentazioni in grado di identificare ed espellere dal processo produttivo tali corpi estranei, a differenza dei corpi metallici per cui hanno su tutte le linee dei metal detector.

Dopo la nostra  segnalazione hanno quindi attuato un’azione di sensibilizzazione nei confronti del personale, affinché presti maggiore attenzione a tali problematiche.

La Monge è una ditta che garantisce cibo per animali a prezzi contenuti e cruelty free. Ovviamente dobbiamo fare attenzione a cosa diamo da mangiare ai nostri amici, informandoci e facendo attenzione alle etichette.

Se l’argomento ti interessa, puoi leggere di più qui:


© RIPRODUZIONE INTEGRALE O PARZIALE VIETATA SENZA LINK ALLA FONTE: http://www.vegamami.it/

Ti piace il blog? Seguici! ;-)

LadyCat

LadyCat

Amministratrice di VegAmami! Vegetariana dal 2002, volontaria in canili e CRAS per tanti anni, mamma, moglie, maestra, innamorata degli animali selvatici e della vita di campagna.

Un commento su “Pet food: Monge, la nostra esperienza.

  • antonella tomassini
    30 Luglio 2015 alle 11:19
    Permalink

    Grazie Lady Cat della notizia, anche io compro prodotti Monge, sto sempre attenta alle pappe che do ai micetti, ma dopo aver letto il tuo articolo avrò ancora più accortezza. Buona giornata

    RispondiRispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.