“Un po’ di bon ton” (di P. Castagnetto)

Quanto segue è l’opinione personale di Patrizia, che ha voluto condividerla con noi. Se anche tu vuoi contribuire con un articolo, scrivi a [email protected] oppure mandami un messaggio privato su facebook.

Accarezzare un cane? Bello, piacevole, dolce…però dobbiamo essere sicuri che lo sia anche per lui. Ci sono dei principi importanti da rispettare perchè ciò accada: ricordiamoci, prima di accarezzarlo, di chiedere sempre il consenso da parte del suo padrone, poi verifichiamo se il cane ha voglia di essere toccato. Avviciniamoci piano, con le braccia lungo il corpo, le mani strette a pugno; il cane deve sempre poterle annusare, gli possiamo presentare il dorso della nostra mano. I cani che non vogliono essere infastiditi tenderanno ad indietreggiare o anche a ringhiare: non insistiamo, rispettiamo la loro volontà, altrimenti se ci becchiamo un morso ce lo meritiamo! Se il cane si avvicina per annusare la mano non tocchiamo il lato superiore della sua testa e non guardiamolo negli occhi direttamente, poichè per il cane questi gesti possono essere considerati minacciosi. Piuttosto accarezziamolo sul petto o sotto al mento. Piccoli gesti semplici che permettono di comprendersi vicendevolmente, perchè l’amore inizia dal rispetto. Anche se non parliamo la stessa lingua possiamo comunicare ed intenderci.

Patrizia Castagnetto


© RIPRODUZIONE INTEGRALE O PARZIALE VIETATA SENZA LINK ALLA FONTE: http://www.vegamami.it/

Ti piace il blog? Seguici! ;-)

LadyCat

LadyCat

Amministratrice di VegAmami! Vegetariana dal 2002, volontaria in canili e CRAS per tanti anni, mamma, moglie, maestra, innamorata degli animali selvatici e della vita di campagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.