Venezia ripudia la vivisezione.

Share:
Condividi
Scritto da: Macri Puricelli alle 06:20 del 28/05/2012

Il Consiglio Comunale di Venezia appoggerà tutte le iniziative legislative attualmente in discussione o depositate in Parlamento con l’obiettivo di arrivare al divieto di sperimentazione e vivisezione sugli animali, introducendo metodi alternativi.

Richiederà la chiusura definitiva dell’allevamento di cani Beagle di Montichiari e tutte le strutture ad esso analoghe meno conosciute dall’opinione pubblica, con il recupero e l’adozione dei cani presenti, offrendo la possibilità di stallo nelle strutture comunali secondo disponibilità.

E soprattutto dichiara che la Città di Venezia ripudia la vivisezione.

È passato all’unanimità in consiglio comunale, qualche giorno fa, un Ordine del giorno contro la vivisezione.

Il documento parte proprio dalla richiesta dell’opinione pubblica di chiudere Green Hill, nella consapevolezza dei “numerosi fallimenti, vere e proprie catastrofi, dopo l’estensione nel campo umano dei risultati ottenuti con gli animali”. 

E che “la sperimentazione si basa su un errore metodologico, nessuna specie è paragonabile all’uomo (le diverse sostanze immesse nel mercato sicure per gli animali si sono rilevate talvolta letali per l’uomo), la sperimentazione finale va fatta sull’uomo rendendo inutile il sacrificio di tanti animali, sono obbligatori per legge i test su campioni umani”.

“Nonostante ciò”, afferma l’ordine del giorno, “nel 2008 vi sono stati 197mila  decessi per reazioni avverse ai farmaci”. 

Fonte: zoelagatta.corrieredelveneto.corriere.it

Ti piace il blog? Votaci, ci aiuterai! ;-)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>