Mancanza di rispetto o pericolosa “leggerezza”?

Foto da facebook
Foto da facebook

Articolo aggiornato (vedi in calce)

Trovo gravissimo quello che sta accadendo a Forlì e che apprendo adesso tramite facebook.

In pratica una catena di fast food (e già lì c’è da storcere il naso!), che si chiama America Graffiti Diner, mette a disposizione per i suoi clienti un menù “veggie“, così lo definiscono (ed anche qua mi vengono i brividi adesso come adesso) “bhè vabbè…all’americana”, uno penserà! Solo che questo termine a me è sempre suonato un po’ ambiguo, non si capisce se è vegetariano o vegano, mhà!

Il problema è che i panini che vengono spacciati per “veggie” non lo sono lontanamente, non sono nè vegetariani, nè vegani, quindi che significa?

Io lo trovo gravissimo. In primis, mi sembra una grande mancanza di rispetto per chi affronta la “questione animale“, che passa ovviamente anche dalla scelta alimentare (è una delle prime “azioni” che si mettono in essere), in secondo luogo è anche un grossa mancanza nei confronti di chi si fida della tua parola: e se magari è anche una persona intollerante o allergica? Insomma è gravissimo!

Credo che, come minimo, bisognerà chiedere spiegazioni ai proprietari di questi ristoranti, spiegando loro quanta importanza abbia affermare cose che siano poi reali, senza prendere per i fondelli la gente, sia quella che fa delle scelte “socio-politiche-culturali”, sia quella che ha dei problemi di salute, di cui queste persone rischiano anche di compromettere il benessere fisico.

AGGIORNAMENTO: replica America Graffiti Franchising

Vorremo chiarire che presso il locale da voi indicato non è mai stato utilizzato pane con strutto in quanto il pane di tipo bagel utilizzato con la slice vegetariana è un prodotto assolutamente privo di strutto in quanto realizzato con sola farina, acqua, sale, zucchero, lievito e malto. Vorremmo chiarire inoltre che come si legge nella foto da voi realizzata il “panino” in questione è indicato come vegetariano/veggie (che nello slang americano significa vegetariano) quindi mai indicato come vegan.

America Graffiti Franchising


© RIPRODUZIONE INTEGRALE O PARZIALE VIETATA SENZA LINK ALLA FONTE: http://www.vegamami.it/

Ti piace il blog? Seguici! ;-)

mimi strega

mimi strega

Realizzo sapone decorativo, candele decorative ed aromaterapiche e manufatti vegetali e naturali ( candele ed oli da massaggio, unguenti, pomate ..) ponendo molta cura, attenzione e consapevolezza agli ingredienti utilizzati, che sono dunque sempre biologici e sicuri: erbe, piante, fiori e prodotti naturali che la natura ci offre in abbondanza e che sono a disposizione di tutt* raccolti e coltivati da me o provenienti da agricoltura biologica. Osservo animali, piante ed erbe perchè mi sembrano molto più sagge e autogestite di noi! Questo il mio Blog: http://ilsaponedimimi.blogspot.it/

5 commenti su “Mancanza di rispetto o pericolosa “leggerezza”?

  • 23 gennaio 2013 alle 11:13
    Permalink

    Ciao, fonti assolutamente sicure (ho letto gli ingredienti nelle confezioni 1 x 1 ) assicurano che nel pane NON è presente assolutamente strutto nè latte nè uova. Nel veggie burger c’è l’uovo nella “svizzera”, e il vegan burger è Vegan a tutti gli effetti. ps. sono Vegan da 7 anni e avevo un ristorante vegan, quindi te lo posso assicurare.
    Ti chiedo gentilmente quindi di scrivere affermazioni SOLO quando hai la certezza ufficiale e matematica altrimenti si rischia di creare confusione ed inutili discussioni fra vegan e vegatariani per non dire il rischio di incorrere in procedimenti legali per diffamazione.

    grazie mille,
    roby

    RispondiRispondi
  • LadyCat
    23 gennaio 2013 alle 11:38
    Permalink

    @roby: Grazie per il commento 😉
    Ci puoi fornire una foto della lista degli ingredienti? O una fonte attendibile in cui sono scritti? 😉
    Forse hanno modificato dopo le proteste…
    Saremo felici di ripubblicare una smentita o aggiornare lo stato dei fatti!

    RispondiRispondi
  • 23 gennaio 2013 alle 16:50
    Permalink

    Buonasera,
    apprendiamo di quando scritto in data 20 Dicembre da voi su questo blog e relativi commenti.
    Vorremo chiarire che presso il locale da voi indicato non è mai stato utilizzato pane con strutto in quanto il pane di tipo bagel utilizzato con la slice vegetariana è un prodotto assolutamente privo di strutto in quanto realizzato con sola farina, acqua, sale, zucchero, lievito e malto. Vorremmo chiarire inoltre che come si legge nella foto da voi realizzata il “panino” in questione è indicato come vegetariano/veggie (che nello slang americano significa vegetariano) quindi mai indicato come vegan. L’indicazione sull’utilizzo di formaggio al latte non ha per questo alcun senso. Come specificato nella mail inviata oggi alla vostra redattrice dell’articolo saremo più che lieti di fornirvi informazioni in merito e ribadiamo nuovamente l’urgenza di rimuovere informazioni non corrette che potrebbero compromettere il lavoro di un’azienda che sta cercando di offrire una alternativa valida per tutti i clienti vegetariani e vegani con la solita professionalità che fino ad oggi ci ha giornalmente contraddistinto.

    Cordialmente,
    America Graffiti Franchising

    RispondiRispondi
  • LadyCat
    23 gennaio 2013 alle 18:35
    Permalink

    @America Graffiti Franchising: Buonasera,
    grazie per il commento. Siamo felici di aggiornare l’articolo con le Vostre rettifiche.
    La notizia è stata reperita dalla nostra collaboratrice tramite facebook, probabilmente la fonte non era attendibile, verificheremo in questo senso.
    Ho provveduto a modificare l’articolo (link in apertura che rimanda al Vostro commento in calce e inserimento di parte del commento al termine dell’articolo stesso).

    RispondiRispondi
  • 25 novembre 2014 alle 18:27
    Permalink

    Sia piastra che friggitrice sono le stesse per qualsiasi tipo di alimento?
    Nei ristoranti presunti vegan capita quando ordini un piatto di verdure grigliate che arrivino unte e con la puzza di carne cotta.
    Si è vero che essere vegan potrebbe voler dire imbottirsi di farine, cibi fritti, zuccheri raffinati, birra sigarette e caffé; ma l’alimentazione sana di origine vegetale non ha nulla a che spartire con tutto questo.
    Allo stesso modo, chi cavalca l’onda commerciale non può capire che per un Vegano l’odore che emana la cucina di un fast food “onnivoro” equivale a quello di una fossa biologica per un onnivoro.
    Ognuno ha il diritto di operare le proprie scelte, personalmente da un posto simile non ordinerei nemmeno un’insalata verde scondita.

    Saluti e auguri di buona coscienza
    K.

    RispondiRispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.