Proteggere Fido quando vive all’aperto.

Se Fido passa buona parte del suo tempo all’esterno è sempre una buona idea cercare di aiutarlo a superare al meglio le varie stagioni, e quindi anche il freddo inverno. Con l’abbassarsi della temperatura il tuo cane avrà più fame, perché dovrà mettere su quel po’ di grasso extra per proteggersi dal freddo, e avrà bisogno di sviluppare quello spesso manto invernale che lo scalderà. Per aiutarlo, il consiglio più semplice è quello di arricchire un po’ la sua dieta, anche solo con un pasto più abbondante. Se poi vuoi fare di più, puoi anche somministrargli degli integratori studiati proprio per lui.

Dopo il cibo, la cosa più importante è di sicuro la sua cuccia, che più isolata è meglio è – buchi e aperture che lasciano passare spifferi e correnti vanno ridotti al minimo – e se possibile anche leggermente rialzata per evitare il contatto con il suolo. La classica cuccia di legno è ottima, ma possono andare bene anche quelle di plastica pesante. Fido starà bene e al caldo se nella sua cuccia avrà un letto – anche di paglia, che è un ottimo isolante – coperte o quanto altro, per esempio qualche vecchio maglione che non metti più. Ricordati poi di cambiare spesso l’acqua, visto che probabilmente tenderà a congelare. Soprattutto, tieni d’occhio le condizioni e il comportamento del cane: se guaisce, se ha i brividi o vuole sempre raggomitolarsi su se stesso, è meglio portarlo per un po’ al caldo, e ricordati di asciugarlo e di pulirlo a intervalli regolari e dopo le passeggiate, perché il pelo sporco e arruffato protegge meno di quello asciutto e pulito. Prenditi cura anche delle sue zampe, perché è da lì (insieme alle orecchie) che i cani disperdono più calore.

Fonte

Ti piace il blog? Seguici! ;-)

LadyCat

LadyCat

Amministratrice di VegAmami! Vegetariana dal 2002, volontaria in canili e CRAS per tanti anni, mamma, moglie, maestra, innamorata degli animali selvatici e della vita di campagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.