[Comunicato di ICARE-Italia] Centro Internazionale per le Alternative nella Ricerca e nella Didattica.

Comunicato di ICARE-Italia, Centro Internazionale per le Alternative nella Ricerca e nella Didattica

Riguardo alla nuova direttiva europea sulla sperimentazione animale, la posizione di ICARE è la seguente:1. Constatiamo come, nella pratica, dopo 24 anni sia cambiato veramente troppo poco.

2. Sostenere che la direttiva sia paggiorativa rispetto alla legislazione attuale è però sbagliato e falsante.

3. Chi volesse approfondire le ragioni per cui questo è successo e apprendere le novità in positivo della nuova direttiva può trovare una analisi dettagliata sul sito di AgireOra, che ICARE condivide in toto.

Direttiva europea sulla vivisezione: tutta la storia

4. È il momento di smetterla con sterili polemiche e concentrarsi sul recepimento italiano perchè è evidente che SOLO a livello nazionale ora si potranno ottenere significativi miglioramenti. Far credere che la nuova direttiva sia peggiorativa rispetto all’attuale ha già fatto abbastanza danno e c’è il rischio che continui a farlo anche a livello nazionale, quindi è ora che questa disinformazione finisca e si lavori invece per ottenere il più possibile a livello nazionale, come già auspicato un mese fa da AgireOra.

Grazie a tutti,
Per I-CARE
Massimo Tettamanti

Ti piace il blog? Seguici! ;-)

LadyCat

LadyCat

Amministratrice di VegAmami! Vegetariana dal 2002, volontaria in canili e CRAS per tanti anni, mamma, moglie, maestra, innamorata degli animali selvatici e della vita di campagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.