LAV ed ENPA contro il cinepanettone.

Nel film di Aldo, Giovanni e Giacomo “La banda dei babbi Natale”, appena uscito al cinema, ci sono diverse scene in cui compaiono animali, spesso messi in ridicolo. In particolare uno scimpanzé, Charlie, viene mostrato semi vestito e mentre accetta alcolici. Tutto con lo scopo di far ridere il pubblico.

Lav ed Enpa affermano:

Sì, sappiamo che ci verrà risposto che l’animale è stato accudito, sfamato. Che, magari, un veterinario ha accertato il suo stato di salute. Ma resta comunque la rappresentazione della dominazione umana, della sopraffazione su chi non ha scelto liberamente di fare l’attore, di chi preferirebbe restare nel suo habitat naturale o, in mancanza di ciò, in un centro di recupero di animali maltrattati, legalmente o illegalmente commerciati non importa, da quel mondo che lucra sugli animali con queste rappresentazioni.

Fonte

Anche andare al cinema dimostra la nostra responsabilità nei confronti degli animali, quindi testimoniate anche voi il vostro dissenso: non finanziate lo specismo.

Ti piace il blog? Seguici! ;-)

LadyCat

LadyCat

Amministratrice di VegAmami! Vegetariana dal 2002, volontaria in canili e CRAS per tanti anni, mamma, moglie, maestra, innamorata degli animali selvatici e della vita di campagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.