L’abolizione della vivisezione si può chiedere!

Share:
Condividi

L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE SI PUÒ CHIEDERE.
ANZI, SI DEVE CHIEDERE PER OTTENERLA!!

Molti continuano a ripetere che, seppure la vivisezione non tuteli la nostra salute, sia inaffidabile scientificamente, e inaccettabile eticamente, di fatto non si può pensare di poterne chiedere semplicemente l’abolizione. Ma questo non è vero, l’abolizione si può ovviamente chiedere ed è già stata chiesta, anche se purtroppo un numero estremamente esiguo di volte.

È stata chiesta in Svizzera, nel 1981, attraverso il referendum Weber che chiedeva l’abolizione totale da tutto il territorio nazionale.
A riprova che l’abolizione si può chiedere, non solo il referendum fu accettato ma aprì una feroce battaglia istituzionale durata 5 anni, si scatenò il panico. Le aziende investirono milioni in una propaganda serrata, minacciando che l’abolizione della vivisezione avrebbe compromesso la salute dei cittadini e la ricerca scientifica, consapevoli che la vittoria del referendum avrebbe costituito la fine della sperimentazione animale. Occorre ricordare che in Svizzera la vivisezione era alla base di un intero sistema socio-economico, con una presenza dell’industria farmaceutica fortissima. Se fosse stata possibile l’abolizione in Svizzera probabilmente sarebbe stata la fine della vivisezione in Europa. 

Bastava chiedere l’abolizione? Ovviamente sì! Nel momento in cui la vittoria del referendum avesse portato a sancirne l’illegittimità, automaticamente la vivisezione non sarebbe più stata obbligatoria nei campi previsti, non sarebbero più state concesse autorizzazioni per progetti sperimentali, non sarebbe più stata consentita nei campi in cui era consentita, e il Palamento avrebbe dovuto procedere ad una revisione della legislazione vigente.
Purtroppo il referendum perse perché i cittadini in maggioranza votarono a favore della vivisezione! Il 29,5 % dei votanti votò per l’abolizione, il 70,5% votò per mantenere la vivisezione.

Un altro tentativo più timido avvenne nel 1993, sempre in Svizzera. Fu chiesta nuovamente la definitiva abolizione della vivisezione, attraverso un nuovo referendum. L’organizzazione del referendum in questo caso fu meno forte della prima volta, la propaganda vivisezionista ugualmente schiacciante, e si può facilmente immaginarne il risultato. Dovettero passare quasi 15 anni per questa nuova richiesta di abolizione. E nuovamente i cittadini votarono in maggioranza, e ancora più della prima volta, a favore della vivisezione.

Allora, veramente non si può chiedere abolizione perché le lobby sono troppo potenti? Perché è una richiesta irrealistica? Perché nessun Parlamento potrebbe votarla? Assolutamente no!! L’abolizione non è stata ottenuta solo ed esclusivamente perché i cittadini non l’hanno voluta.
Per arrivare alla fine della vivisezione, l’abolizione è l’unica cosa che si può, e si deve chiedere!

Ma se è possibile chiederla, e ottenerla, perché è stato fatto solo due volte nel corso di quasi un secolo? Questo bisognerebbe domandarlo a chi ha deciso di non farlo, e questo è sicuramente uno degli altri motivi per cui l’abolizione non è stata ottenuta. Evitare il più possibile di chiederla!

Oggi, dopo altri 20 anni, finalmente viene proposta ancora una volta ad un Parlamento una richiesta di definitiva e immediata abolizione della vivisezione.
È in corso infatti la Petizione del Cittadino al Parlamento Europeo per l’abolizione della vivisezione (pubblicata sul sito www.stopvivisezione.net) e si stanno raccogliendo firme in tutta Europa per sostenerla. Ancora una volta si chiede l’abolizione della vivisezione da tutti i suoi campi di applicazione. Questa volta si chiede l’abolizione in tutto il territorio dell’Unione Europea.
Ma anche questa volta si potrà vincere solo se ci sarà una voce unita di tutti i cittadini europei a sostegno dell’abolizione!

L’abolizione della vivisezione si può ottenere solo chiedendo l’abolizione, ma l’abolizione si può ottenere solo se i cittadini sosterranno uniti questa richiesta.
L’abolizione dipende da ognuno di noi!

Se anche questa volta la richiesta di abolizione dovesse perdere, non sarà neppure questa volta perché non si poteva chiedere!!

Fonte: facebook

Ti piace il blog? Votaci, ci aiuterai! ;-)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>