Ippoasi ha bisogno di te!

Share:
Condividi

L’associazione di volontariato “Fattoria della Pace IPPOASI” sorge nel cuore verde di Marina di Pisa, ed ospita diversi animali cosiddetti da “reddito” (mucche, asini, cavalli, maiali, capre, galli, galline, conigli) salvati da varie associazioni animaliste da morte certa. In effetti la fattoria svolge un duplice ruolo, quello di rifugio per animali domestici, ma soprattutto di polo per l’educazione ambientale e l’agricoltura sociale. Gli animali, sottratti da situazioni di profonda sofferenza, approdano in questo luogo dove ritrovano la propria natura e dignità, liberi di muoversi nei tre ettari a disposizione senza impedimenti e godendo della compagnia l’uno dell’altro.
Fonte: homepage Ippoasi

Clicca per vedere l'immagine

Ippoasi sta lottando contro lo sfratto, che giungerà fra pochissimo. Senza il tuo contributo potrebbe non farcela…cosa aspetti?!

Inviamo un’e-mail ai seguenti indirizzi:

f.eligi@comune.pisa.it,
g.piccioni@comune.pisa.it

Alla cortese attenzione di Federico Eligi, Assessore all’ambiente Comune di Pisa e Ufficio Stampa Comune di Pisa

Con la presente sono a chiedere un Suo gentile intervento per la risoluzione del caso Ippoasi.
Ho saputo che, fra meno di un mese, 70 animali rimarranno senza casa e che il Comune di Pisa ha un ruolo centrale nella risoluzione di questa vicenda.
Rifugi come questo vanno sostenuti e non si possono lasciar morire, perciò confido nel Suo impegno affinché la “Fattoria per la pace Ippoasi” possa continuare nella sua lodevole attività.
Firmato…


E non dimenticare l’opzione dell’adozione a distanza! Se vuoi dare il tuo contributo, o saperne di più, scrivi a adozioni@ippoasi.org, risponderà Elisa!


© RIPRODUZIONE INTEGRALE O PARZIALE VIETATA SENZA LINK ALLA FONTE: http://www.vegamami.it/

Ti piace il blog? Votaci, ci aiuterai! ;-)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>