Archivio della categoria: I vostri articoli

La vostra voce sul blog! Racconti, esperienze, testimonianze…tracce di chi ha voluto lasciare la sua impronta su Amami!

Mangiar sano a Go! Veg, The Home Restaurant: intervista a Miriam Putignano

12401018_1634485493484189_7141758344352745805_nQuando viaggiamo in un luogo a noi sconosciuto, ci piacerebbe scoprire le tradizioni e le usanze tipiche, la storia, e soprattutto entrare in una vera cucina di una casa, che ci ospita e ci fa assaporare cibi genuini e gustosi facendoci conoscere altre persone. Sarebbe come andare a mangiare a casa di una zia o di un parente, o di un’amica. Sarebbe come portar a casa un pezzetto del nostro viaggio, differente dal dire “ho mangiato in quel ristorantino tipico a riva di mare”, dove spesso il personale ha solo il tempo di servire e pochi secondi per scambiare una chiacchiera. Questa è l’idea di home restaurant, che sta facendo tendenza anche qui in Italia, dove si mangia risparmiando, rispetto ad un ristorante  normale e c’è tempo per raccontarsi e passare una bella serata. Socializzare è il principio.

Continua a leggere

Una scamorza al giorno toglie il veterinario di torno: intervista a Gatto Isidoro.

Sui social network sono sempre più diffuse foto, storie e pagine che hanno come protagonisti animali domestici. Pervadono la scena, con le loro avventure, i loro guai, le marachelle appassionando milioni di persone che premiano con un like le gesta del gatto o del cane in questione, regalando sorrisi o a volte lacrime ai propri fans.

C’è Elodie, principessa gatta, I mici di Lola Grey, Sissy e Trudi gatti adorabili, Rocco di Ortacesus, mascotte di un museo in Sardegna, Polino, gatto lavoratore trovato vicino ad un negozio di animali e adottato dai proprietari, Pippo il gatto milanese super selfie, Angus di Manchester, gli esordienti Tamy & Theo, che condividono appelli dei loro cugini in adozione,  il toscano Orazio Robiolino che farebbe pazzie per la robiola, e poi c’è Gatto Isidoro, che cerca sempre di elemosinare un pezzetto di scamorza dalla sua mamy tirchiazza.

1619154_971145766243789_5719722496273743190_nProtagonista di questa intervista è proprio lui, Isidoro, il gatto rosso, amante della scamorza che assomiglia a Garfield, pugliese di nascita, guerriero contro i Thun e perseguitato dalle pietre a quattro zampe (tartarughe di casa) Dante e Virgilio, e cactus pungenti. Adottato da  una bella e gioiosa famiglia composta da mamy, papy e Saretta. Autore insieme alla sua mamy anche di un blog, ancora in fase di costruzione ma già ricco di storie per tutti coloro che amano gli animali e di una pagina Facebook dove scrive: vi racconterò la mia storia, quella del gatto randagio e quella del principe felicemente adottato. Dedico questa pagina a tutti gli amanti degli animali.

Continua a leggere

Pet food: Monge, la nostra esperienza.

mongeQualche settimana fa ci è capitato di trovare un filo di plastica blu in una scatoletta di cibo per cani. Preoccupati, abbiamo scritto alla ditta produttrice del cibo in questione, la Monge.

Fortunatamente, abbiamo ricevuto – nel giro di 24 ore – una premurosa risposta, in cui ci proponevano di ritirare tramite un loro agente il prodotto e il corpo estraneo rinvenuto, per capirne la natura e la provenienza.

Continua a leggere

cane_malato

Parlando di malasanità veterinaria.

Chi di voi ha subito casi di malasanità nei confronti dei propri pelosi?

Ogni giorno ne accadono, ma spesso ci si rassegna, senza protestare… Se accade nei confronti degli umani, appare subito su tutti i media nazionali. Ma quando di mezzo c’è la vita di un animale tutto va a tacere in breve tempo. Nessuna denuncia, nessun risarcimento, nessuna sanzione per i colpevoli.

Facciamoci sentire! Ecco alcune proteste, a cui vogliamo dare voce (copiate dal web):

Silvia (Gattopoli). Ci siamo rivolti a un veterinario generico, che ha diagnosticato insufficienza renale esclusivamente facendo l’esame della creatinina, senza fare esami completi, e in seguito diabete facendo solo l’esame della glicemia.
Non ha mai fatto eseguire una curva glicemica, ne esami completi del sangue, nonostante il gatto fosse sotto controllo dal 2007.
Per un anno abbiamo fatto una sola iniezione di insulina al giorno, nonostante sul bugiardino fosse scritto che per i gatti ne occorressero due al giorno, poi solamente negli ultimi cinque mesi ci ha detto di iniziare a fare due iniezioni.
Continua a leggere