Archivio della categoria: Dalla loro parte

Le buone azioni per un reale rispetto degli animali

Mangiar sano a Go! Veg, The Home Restaurant: intervista a Miriam Putignano

12401018_1634485493484189_7141758344352745805_nQuando viaggiamo in un luogo a noi sconosciuto, ci piacerebbe scoprire le tradizioni e le usanze tipiche, la storia, e soprattutto entrare in una vera cucina di una casa, che ci ospita e ci fa assaporare cibi genuini e gustosi facendoci conoscere altre persone. Sarebbe come andare a mangiare a casa di una zia o di un parente, o di un’amica. Sarebbe come portar a casa un pezzetto del nostro viaggio, differente dal dire “ho mangiato in quel ristorantino tipico a riva di mare”, dove spesso il personale ha solo il tempo di servire e pochi secondi per scambiare una chiacchiera. Questa è l’idea di home restaurant, che sta facendo tendenza anche qui in Italia, dove si mangia risparmiando, rispetto ad un ristorante  normale e c’è tempo per raccontarsi e passare una bella serata. Socializzare è il principio.

Continua a leggere

Hamburger di lenticchie rosse e patate

lenticchie-rosse-2La ricetta è semplice e rapida da preparare, sfiziosa e nutriente, ideale per l’autunno che è giunto inaspettato, dopo un lungo caldo. Protagonista: la lenticchia rossa, conosciuta anche come “lenticchia egiziana”, molto diffusa in Medio Oriente, commercializzata decorticata, e che richiede un tempo di cottura piuttosto breve.

Ingredienti per 4 persone

  • 250 grammi di lenticchie rosse decorticate
  • 2 patate
  • 1 carota
  • 1 cipolla rossa
  • Cumino, coriandolo, curcuma
  • Pan grattato
  • 1 cucchiaio di lievito alimentare in scaglie
  • Pepe, olio e sale

Preparazione

Mettiamo in padella con un po’ di olio la cipolla tagliata a pezzettini piccoli, aggiungiamo le lenticchie, la carota e le patate grattugiate e lasciamo cuocere per 15 minuti, salando e unendo un bicchiere di acqua. Nel frattempo in una coppa mettiamo il pangrattato e le spezie e mescoliamo.

Uniamo poi le lenticchie e il lievito alimentare in scaglie e lasciamo freddare per una decina di minuti.

Amalgamiamo con le mani il composto e creiamo gli hamburger, che cuoceremo in olio caldo o se preferiamo al forno finché saranno dorati o ottimi grigliati sulla piastra.

20150825_200657Ideale per accompagnare gli hamburger di lenticchie rosse è l’insalata di spinacino con noci, uva passa e pane tostato.

Ed il piatto è pronto.

 


© RIPRODUZIONE INTEGRALE O PARZIALE VIETATA SENZA LINK ALLA FONTE: http://www.vegamami.it/

Run Vegan Run, quando l’arte diventa etica

animali-e1391777261114Negli ultimi anni su tutti i social network e sul web sono aumentati notevolmente post, foto, immagini, ricette, link e canali vegetariani/ vegan che diffondono il messaggio della cultura del non mangiare carne e del rispetto degli animali.

Sperando che non sia soltanto una moda del momento,  l’era del tecnologico  ci regala  la web tv “etica” e numerosi programmi in rete, dal telefilm veg al cartone animato o dall’ intervista a dottori veg a come si cucina il seitan, sempre più aggiornati e seguiti.

Mi capita per caso nelle mie passeggiate su internet di scoprire che c’è chi addirittura ha creato, come tesi di laurea all’Accademia di Belle Arti, invece della solita tesi rilegata,  un lavoro di ricerca presentando un cortometraggio molto intrigante e alternativo.

Si chiama Run Vegan Run, come il nome del sito, creato dall’ autrice Marilena Favini, laureata in Arti Multimediali e Tecnologiche presso l’Accademia di Belle Arti di Roma.

Dopo aver visto il breve trailer, che tratta di un’ invasione zombie data dal contagio di un virus tramite l’ingestione di carne, ho voluto conoscere Marika, così si fa chiamare dagli amici,  e la sua collaboratrice Veronica, per porgere alcune domande.

Marika e Veronica Continua a leggere

Guida alla gravidanza veg*

gravegMangiare sano senza uccidere o sfruttare animali è possibile, basta seguire alcune indicazioni.

  1. Soprattutto nel primo trimestre, quando le nausee rendono difficile l’alimentazione, può essere di aiuto fare piccoli pasti suddivisi in cinque momenti nell’arco della giornata: colazione, merenda a metà mattina, pranzo, merenda a metà pomeriggio e cena.
  2. Per gli spuntini si possono consumare yogurt di soia, crackers o un frutto. Durante la gravidanza è ancora più importante variare molto la scelta alimentare.
  3. Per assumere le calorie necessarie: non saltate i pasti e le merende, assumete più liquidi come frullati e succhi di frutta, aumentate il consumo di cibi vegetali ad alto contenuto di grassi come la frutta secca, il tofu, i semi e i loro burri (crema di sesamo o thain, per esempio), avocado, zuppe o budini preparati con il latte di soia, usate condimenti per le insalate, come l’olio extravergine d’oliva e l’olio di semi di lino, preparate degli snack dolci preparati con cereali, germe di grano, semi di lino e latte di soia.

Continua a leggere

Daniza: triste epilogo di una storia iniziata male.

La storia di Daniza ormai la conoscono tutti: un’orsa, “importata” dalla Slovenia per ripopolare le montagne del Trentino, si trovava con i suoi cuccioli nel bosco. Spaventata da un uomo che raccoglieva funghi (come muoversi in un bosco? chi si avventura dovrebbe saperlo. Qui sotto un video interessante da guardare), ha attaccato l’uomo, credendolo una minaccia per i suoi piccoli.

Continua a leggere