Archivio della categoria: Cronache dal bosco delle ghiande

Storie a metà fra fiaba e realtà…

Il nostro gatto va in paradiso.

Il nostro gatto fu rapito in cielo. Le grandi altezze non gli erano mai piaciute, così cercò di affondare gli artigli nella cosa, qualunque fosse – serpente invisibile, mano gigante, o aquila – che lo faceva salire in quel modo, ma non ebbe fortuna.

il nostro gatto va in paradiso

Illudiamoci che possa essere vero…

Quando arrivò in paradiso trovò un vasto campo.

C’erano un sacco di affarini rosa che correvano da tutte le parti, tanto che all’inizio pensò che fossero topi.

Poi vide Dio seduto su un albero. Attorno volavano angeli dalle bianche ali frementi; emettevano versi di colombe. Continua a leggere

Per te che non ci sei più…

Per tutti Voi, chiunque di voi, che abbia perso lui, l’amico più fedele, l’amore più innocente e puro..

Forse l’età, un incidente, il fato o qualunque causa l’abbia portato via sappiate che l’amore tra voi non è finito, ma trascende qualunque evento. Il suo dolore fisico non esiste più, ma la sua anima ancor più di un’anima umana rimarrà legata a voi come la più avvolgente delle coperte perchè intessuta del suo amore che supera ogni divisione fisica o eterea.

Continua a leggere

L’ultimo…

Lui era l’ultimo della cucciolata, di un antico allevamento noto in tutta Europa: prìncipi canini dalle ciocche scintillanti e musetti a prova dei severisssimi standard, eppure lui non andava bene. Non era nei target di valutazione, così piccolo e timido, tanto da rimanere sempre dietro ai fratellini quando la pappa veniva data.

Il gestore dell’allevamento, per quanto ligio ai suoi doveri nelle cure dei suoi cagnolini, aveva deciso che per quel piccolo la scelta migliore sarebbe stata una piccola famiglia, che potesse dargli la sicurezza che la veemenza dei suoi più nerboruti fratellini gli avrebbe fatto mancare!

L’occasione capitò quando ancora era troppo presto per un’adozione; ma l’uomo non voleva che crescesse spaventato, più di quanto quel mondo gigantesco potesse impaurirlo, piccolo batuffolo di due chili appena.

Continua a leggere

Il gatto della magia…

Cristina ha sempre creduto in due cose nella sua vita: nell’amore infinito per i gatti e nella magia…bianca.

Amava i gatti fin quando i suoi teneri piedini hanno solleticato il pavimento per la prima volta, c’era un bel micione color della crema accanto a lei…quasi piu grande di lei, si chiamava Sofia.

E anche quando si recava a scuola la mattina, mentre l’inverno si impossessava dei dintorni con le sue manine di neve, tanti bei mici la scortavano lungo il tragitto da casa; non le appartenevano, ma  li sentiva suoi, per una sorta di affinità elettiva che avvertiva verso i loro occhioni di cristallo e quelle codine appuntite che si attorcigliavano alle sue piccole dita.

Continua a leggere

Dalla Sicilia con amore!

Pippo era arrivato da qualche giorno nella sua bella Sicilia per le ferie estive, niente di più bello che respirare l’agrumato profumo di casa dopo un anno di intenso lavoro.

Con lui, la sua allegra famigliola alloggiava in una delizosa casetta a pochi passi dalle spiagge candide. Il rumore delle onde arrivava alle loro orecchie cullando il sonno.

Quella sera, in compagnia del figlio maggiore aveva deciso di prolungare la passeggiata oltre il lido già conosciuto, una bella luna argentata dondolava tranquilla nel cielo…uno spettacolo imperdibile.

Fu allora che una piccola cagnolina sbucò ai loro piedi come una pallina di lana: correva e giocava con i fili d’erba con tutta l’allegria che aveva in cuore… Pippo e suo figlio rimasero a lungo, quella sera, a giocare con lei, cercarono di portarla a casa ma la piccola sembrava avere in mente solo saltare e correre.

Continua a leggere